Navigazione Lago Lugano: l’incontro tra Ferrazzini e Fermi

Lugano, 24. Marzo 2021. Comunicato Stampa – Si è svolto oggi, mercoledì 24 marzo 2021, il tradizionale incontro tra il Presidente del Consiglio della Regione Lombardia, Alessandro Fermi e il Presidente della Società di Navigazione del Lago di Lugano, Agostino Ferrazzini. Un incontro che, nonostante le distanze fisiche dei partecipanti, ha rimarcato ancora una volta la collaborazione in tema di navigazione tra Canton Ticino e Lombardia.

Molti i temi discussi, in particolare l’attenzione è stata rivolta alle tematiche di una navigazione di linea e turistica, ecologica e tecnologicamente all’avanguardia. In tal senso sono state approfondite le recenti misure varate della Giunta Regionale a sostegno dell’elettrificazione lacuale, per la realizzazione di infrastrutture pubbliche di ricarica elettrica dei mezzi di mobilità sui laghi della regione che vede coinvolto anche il Ceresio.

L’attenzione di SNL alla mobilità ecologica è un tema noto; già lo scorso anno SNL ha infatti presentato il “Progetto 20-35”, che si pone l’obiettivo di avere una flotta completamente elettrica, ad emissioni zero, entro il 2035.

“Il progetto 20-35 è molto ambizioso. La fase di esecuzione inizia con l’ammodernamento della MN Ceresio 1931, storico battello di Lugano che quasi da 90 anni solca le acque del Ceresio. Secondo una filosofia che coniuga tradizione e innovazione, il natante sarà dotato di una tecnologia di ultima generazione mentre a terra saranno create le infrastrutture necessarie per l’approvvigionamento elettrico necessario all’autonomia del battello”

“Il lago è una risorsa che unisce i nostri territori, che muove flussi di gente e turisti dai due territori da oltre un secolo e mezzo. Oggi bisogna essere consapevoli non solo del suo potenziale in termini turistici, ma anche del valore futuro di una mobilità efficiente e tecnologicamente innovativa, fiore all’occhiello di una sinergia transfrontaliera concreta, grazie alla fattiva collaborazione tra soggetti e enti pubblici e privati italiani e svizzeri, come per altro già avviene quotidianamente con l’Autorità di Bacino lacuale Ceresio, Piano e Ghirla che ha approvato e condiviso le linee strategiche di SNL per il  totale abbattimento delle emissioni di inquinanti prodotti” con queste parole, Agostino Ferrazzini ricorda l’importanza che il Ceresio rappresenta per il futuro dell’intera regione.

“Ringrazio il Presidente Ferrazzini per l’invito che mi ha rivolto e mi complimento per il “Progetto 20-35”, un’iniziativa lodevole. Elettrificare il Ceresio entro il 2035 è un obiettivo assai ambizioso e assolutamente in linea con i principi del Recovery Plan europeo. Anche Regione Lombardia sostiene le politiche green, infatti, il prossimo mese sarà disponibile l’agevolazione da 5 milioni di euro, a cui potranno partecipare gli enti pubblici, per la realizzazione di infrastrutture per la ricarica elettrica. L’estensione del bando stabilisce che sono inclusi tra gli interventi ammissibili l’acquisto e l’installazione di colonnine di ricarica elettrica per unità nautiche da diporto in ambito lacuale e fluviale”. A dichiararlo il Presidente del Consiglio regionale Alessandro Fermi a margine dell’incontro avuto con il Presidente della Società di Navigazione del Lago di Lugano.  

Il progetto 20-35 consente inoltre a SNL di affrontare un tema di grande interesse vissuto quotidianamente da migliaia di persone che ogni giorno si devono spostare per raggiungere il posto di lavoro, si tratta del tema della mobilità e il suo potenziamento che insieme consentono una valida soluzione alla riduzione del traffico pendolare sulle strade del Canton Ticino e una ritrovata mobilità pendolare sulle acque del Ceresio.

L’incontro di oggi e gli importanti temi trattati legati alla rotta tracciata e percorsa anche da parte di Regione Lombardia per quanto riguarda l’elettrificazione lacuale confermano l’attenzione e l’estrema attualità di questa tematica, e richiamano la centralità di un necessario impegno congiunto al fine di raggiungere un traguardo concretamente sostenibile sia in tema di trasporto pubblico che di trasporto turistico per tutta l’area del Ceresio.

Redazione

Scrivi una mail a redazione@lavocedelceresio.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.