Porlezza
12°
foschia
umidità: 93%
vento: 1m/s N
Max 10 • Min 6
Weather from OpenWeatherMap

Raduno Piaggio Porlezza: buona la prima

Ieri, domenica 12 agosto, a Porlezza si è svolta con successo la prima edizione del Maxi – Raduno “IO PIAGGIO” organizzato dalla Pro Loco Porlezza aperto a vespa, ape, porter, bravo e si. L’evento, voluto fortemente dal presidente Gabriele Mazzoleni e dal maestro di cerimonia Edoardo Capra, ha avuto un magnifico successo: 112 iscritti!

Il raduno ha avuto inizio alle ore 8.00 presso il Lungolago di Porlezza con iscrizioni e consegna del pacco gara comprendente pettorina numerata di partecipazione, adesivo di riconoscimento, medaglia celebrativa, tricolore italiano e pranzo offerto presso il Centro Civico.

Partecipazione incredibile da tutta Italia: presenti il vespa club di Lecco, Marchirolo, Como, Milano, Cucciago, Locarno, Lugano, Domodossola, Val Cavargna. Sorprendente la partecipazione anche di un concorrente proveniente addirittura da Pesaro e Urbino.

I partecipanti sono partiti dal Lungolago di Porlezza, risalito la via Garibaldi e percorrendo la via Ceresio hanno raggiunto il museo delle moto di Carlazzo gestito da Piero Mussio che ha spalancato le porte della sua collezione di oltre 150 moto d’epoca datate dal 1919.

Da li ci si è spostati al Bar Fantasia di Carlazzo il cui gestore, Luca Bellati, ha offerto un aperitivo a tutti i partecipanti. Si è poi fatto ritorno a Porlezza, con sosta obbligata alla boutique Liberty promotrice diretta dell’evento con stand e gigantografie di moto d’epoca.

Sono stati consegnati premi per la vespa proveniente da più lontano  vinto da Amilcare Olivieri;  per il conducente più giovane vinto da Lurati Barbara su piaggio si; per il conducente vespa più anziano Andaloro Vittorio di anni 78 con PIAGGIO SI, per il gruppo vespa più numeroso vinto dal VESPA CLUB TICINO; per il  per il piaggio Si  più particolare vinto da Gioele Puttini, per il piaggio ciao più vecchio e piaggio ciao più particolare vinto da Martucci ; per il piaggio bravo più vecchio vinto da Morena Muscatelli, per il piaggio bravo più particolare vinto da Balsano Giuseppe proveniente da Locarno, per il piaggio ape più vecchio vinto da Piazzoli Giorgio 1982; per il piaggio ape più particolare vinto da capra Samuele, per la vespa piaggio più datata vinto a pari merito da Andrea Castelli e Tiraboschi Luca entrambi su piaggio vespa datata 1954 e la vespa piaggio più particolare vinto Max Schwenn.

La concorrente  proveniente da Domodossola ha vinto la sua personale sfida contro le intemperie metereologiche e per questo è stata premiata con un riconoscimento dedicato.

La giornata si è conclusa al Centro Civico con le premiazioni e il pranzo offerto nella quota di iscrizione da parte dello staff della Pro Loco Porlezza.

Autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

“La Voce del Ceresio” è un progetto editoriale, un portale di informazione territoriale, culturale, ludico-ricreativa, che darà spazio a tutte le associazioni, gli enti comunali e non, le istituzioni, le imprese e le attività sul territorio del Ceresio, con particolare riferimento a Porlezza e i dintorni delle immediate vicinanze.