Porlezza
16°
foschia
umidità: 93%
vento: 1m/s SSO
Max 19 • Min 15
Weather from OpenWeatherMap

Centro Vela e disturbi dell’età evolutiva: da Como a Corrido

La neuropsichiatria infantile è una branca della medicina che svolge un’ attività di prevenzione, diagnosi, cura e riabilitazione per disturbi di natura neurologica, neuropsicologica, psicologica e psichiatrica dei bambini e degli adolescenti. Sul territorio della nostra provincia nasce nel 2009 il Centro Vela di Como, che svolge questa attività con l’obiettivo di garantire diagnosi tempestive, terapie riabilitative a livello continuativo relative a disturbi del neurosviluppo in generale ed un importante supporto psicologico per le famiglie. Da settembre 2011, il centro opera in convenzione con il Sistema Sanitario Nazionale supportando bambini e ragazzi con disturbi legati all’apprendimento e allo spettro autistico.

Oltre alla sede centrale in via Bossi a Como e agli ambulatori di Capiago Intimiano e Solbiate Comasco, il Centro Vela metterà a disposizione i suoi servizi anche per le famiglie del Ceresio con l’apertura del nuovo ambulatorio a Corrido. Giovedì 1 febbraio dalle 18 alle 20 presso la palestra della scuola primaria di Corrido si terrà il primo incontro per genitori e docenti con la dottoressa Ilaria Marelli che tratterà le tematiche principali della neuropsichiatria infantile.

Per conoscere maggiori dettagli sul nuovo ambulatorio e sull’incontro di giovedì, la Voce ha fatto alcune domande alla Prof.ssa Verena Bassani, presidente responsabile del Centro Vela di Como e coordinatrice di questa iniziativa:

Da dove è nata l’idea di aprire una nuova sede a Corrido?
Principalmente dalla volontà di venire in aiuto alle numerose famiglie del territorio, che purtroppo rimane ancora per lo più “scoperto” relativamente all’offerta diagnostica e riabilitativa inerente i disturbi dell’età evolutiva, con particolare riferimento all’autismo. Inoltre la necessità di avere un supporto da un’equipe competente sul territorio è emersa anche dalla stessa scuola che ha accolto favorevolmente questo progetto. A Corrido sarà possibile attivare percorsi riabilitativi inerenti anche ad altri quadri clinici (es. disturbi dell’apprendimento, disturbi del linguaggio, ecc…); così come la possibilità di effettuare una prima visita neuropsichiatrica infantile.

Giovedì 1 febbraio ci sarà il primo incontro presso la palestra comunale di Corrido. Cosa tratterà questo incontro? Come è possibile parteciparvi?
L’incontro sarà inerente allo sviluppo del bambino e, in particolare, a quale ruolo abbia il medico neuropsichiatra infantile per aiutare le famiglie, soprattutto nelle situazioni di difficoltà. La partecipazione è gratuita ed è gradita comunicazione via e-mail alla segreteria del Centro.

In riferimento al ruolo del neuropsichiatra infantile, di cosa si occupa esattamente?
È difficile dirlo in poche parole, tuttavia, possiamo riassumerlo così: il neuropsichiatra infantile è la persona che cerca di aiutare la famiglia, insieme ai terapisti, agli insegnanti e al pediatra o medico curante, nel costruire per il proprio figlio un percorso di vita il più possibile di qualità, pur in mezzo alle difficoltà, cercando di fare lavoro di squadra.

Quali generi di servizi offrirà l’ambulatorio?
I servizi offerti saranno al momento prevalentemente terapeutici: logopedia, psicomotricità, psico-educazione con metodo ABA per autismo e disturbi comportamentali in genere, riabilitazione neuropsicologica per dislessia, discalculia, disortografia, disgrafia, disturbi di apprendimento.
È prevista anche l’effettuazione di prime visite con il medico NPI al raggiungimento di una buona quota di richieste.

Quali sono gli orari di apertura? È necessario prenotare?
I giorni al momento di apertura sono il martedì e il giovedì, nelle ore pomeridiane a partire dalle 14. Per fissare le sedute e gli appuntamenti è necessario telefonare alla sede centrale di Como (sig.ra Cristina Pecora – 031/4896262, 339-4496221).

Con l’apertura di questo nuovo ambulatorio, il Centro Vela garantirà un’assistenza più diretta, continuativa e vicina a quelle famiglie che ne hanno bisogno sul nostro territorio. Chi fosse interessato a questa iniziativa, è invitato a partecipare al primo incontro di giovedì 1 febbraio. Per partecipare basta comunicarlo via e-mail alla sede centrale all’indirizzo formazione@centrovelacomo.it.

Autore

Redattore - Turismo e Sport, Area Valli Sanagra-Cavargna-Rezzo & Corrido. Scrivi una mail a michele.felli@lavocedelceresio.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

“La Voce del Ceresio” è un progetto editoriale, un portale di informazione territoriale, culturale, ludico-ricreativa, che darà spazio a tutte le associazioni, gli enti comunali e non, le istituzioni, le imprese e le attività sul territorio del Ceresio, con particolare riferimento a Porlezza e i dintorni delle immediate vicinanze.

Newsletter