Porlezza
20°
cielo sereno
umidità: 73%
vento: 4m/s N
Max 23 • Min 21
Weather from OpenWeatherMap

Giovanni Falzone a Lugano con LAC e Musicamorfosi

Proseguono gli appuntamenti con il Jazz in Piazza Luini a Lugano. Dopo i primi tre incontri a cavallo tra fine luglio e agosto, domani sera (10 agosto) alle 21.00 torna Piazza In Jazz, il nuovo progetto Jazz di Giovanni Falzone.

Questa volta l’appuntamento è con il Giovanni Falzone Quintet e Pianeti Affini, “otto movimenti dedicati a pianeti, satelliti e materia oscura del nostro sistema solare. Una narrazione cosmica e sinestetica della serata che celebra la notte di S.Lorenzo con (speriamo) migliaia di stelle cadenti!”

I prossimi concerti in piazza

Il 17 agosto sarà la volta dellla performance da solitsta Migrante, che lo stesso musicista spiega a parole sue: «Ho lasciato un piccolo paese della provincia siciliana intraprendendo un viaggio in cerca di una vita nuova. Nel mio bagaglio c’erano i ricordi della musica della mia terra. Anche la mia scelta di essere un jazzista e di praticare questa musica tanto inclusiva e aperta fa parte del mio essere migrante; il jazz è il prodotto di un esodo (non volontario) e dell’incontro, spesso sofferto e subito, che milioni d’individui sradicati ebbero con musiche e culture diverse. La migrazione è stato ed è un gigantesco fenomeno collettivo, ma è anche una somma di storie individuali, di persone vere, in carne e ossa che affrontano il loro destino. Chi migra tenta di cambiare il suo futuro personale. Ogni storia è unica. Il viaggio verso una nuova vita è in qualche maniera un’esperienza irripetibile. Così ogni volta che salgo su un palco a suonare il mio progetto racconto un viaggio diverso. I bagagli sono i miei strumenti, la mia voce e il mio set di oggetti e tutto accade rigorosamente dal vivo».

In chiusura, il 24 agosto, scendono in piazza Giovanni Falzone Trio & Special Guests con il concerto Mediterraneo, un’ensemble di canzoni popolari Siciliane mescoltate con le voci e i colori di tutte le sponde del Mediterraneo.

L’organizzazione

Il ciclo dei sei concerti è stato organizzato da LAC Lugano, in collaborazione con l’Associazione Musicamorfosi, allo scopo di dare risalto al trom­bet­ti­sta Giovanni Falzone, con una kermesse che met­te in luce l’abilità camaleontica di questo musicista, sfac­cet­ta­to e cu­rio­so, ca­pa­ce di lasciare una for­te im­pron­ta per­so­na­le a tut­ti i pro­get­ti a cui si de­di­ca.

Musicamorfosi è un’associazione musicale senza scopo di lucro, nata ufficialmente nel 2004, con l’obiettivo di inventare, costruire e comunicare spettacoli, festival, stagioni artistiche di diversi generi musicali, purchè “forti e di qualità”.

Giovanni Falzone

Giovanni FalzoneTrombettista, compositore e arrangiatore, Giovanni Falzone è uno fra i migliori interpreti del jazz nel panorama italiano ed europeo. Ha lungo è stato nelle fila dell’Orchestra Sinfonica di Milano come prima tromba. È docente di ottoni jazz e musica d’insieme presso il Conservatorio di Brescia e Siena Jazz University. Nella sua carriera ha vinto numerossimi premi fra i quali ricordiamo: il Best Talent Umbria Jazz Clinics 2000; al Top Jazz 2004 di «Musica Jazz» come miglior nuovo talento; all’Accademie du Jazz 2009, 2° nella categoria musicista europeo; al Top Jazz 2011 nella categoria ottoni e con il progetto “Around Ornette” quale miglior disco dell’anno.

 

 

Autore

Direttore - Associazioni, Cultura ed Eventi. Scrivi una mail a direttore@lavocedelceresio.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

“La Voce del Ceresio” è un progetto editoriale, un portale di informazione territoriale, culturale, ludico-ricreativa, che darà spazio a tutte le associazioni, gli enti comunali e non, le istituzioni, le imprese e le attività sul territorio del Ceresio, con particolare riferimento a Porlezza e i dintorni delle immediate vicinanze.