Porlezza
3°
cielo sereno
umidità: 92%
Meteo da OpenWeatherMap

Gruppo Recital Schignano: teatro benefico e molto di più

Domenica 18 novembre alle 15.00, al centro civico schignanese, il Gruppo Recital Schignano ha festeggiato il ventennale di attività; una festa attesa – sebbene il compleanno fosse il 6 giugno – durante la quale sono stati ricordati i momenti topici di 20 anni di teatro ed attività benefiche; infatti, il sodalizio di volontariato schignanese utilizza il teatro quale mezzo per raccogliere fondi ed aiutare i più fragili. “Il volontariato è da sempre il motore e lo scopo del nostro stare insieme. Senza dimenticare che stare su un palcoscenico è catartico, regala adrenalina e gli spettacoli divertono il pubblico ma in primis noi stessi.” spiega Stefania Pedrazzani, la responsabile del gruppo. “Non c’è come fare del bene, per sentirsi bene!”

LA STORIA DEL GRUPPO RECITAL SCHIGNANO

Gruppo Recital Schignano
Gruppo Recital Schignano 20 anni fa

Il Gruppo Recital Schignano nasce nel 1998 come gruppo giovani dell’oratorio di Schignano; nelle prime intenzioni di coloro che erano i “giovani schignanesi” di allora, coadiuvati da alcune mamme ed alcuni volontari più adulti, non si poteva certo immaginare quanta strada e quale mole di aiuti potesse nascere dal loro stare insieme e dagli eventi organizzati negli anni successivi. “Non ci saremmo mai immaginati di crescere così tanto, diventare famosi su scala provinciale, se ripenso all’entusiasmo condito con un briciolo di incoscienza con cui partimmo allora” prosegue la responsabile. “È stato un crescendo progressivo, e non irto di ostacoli e difficoltà, perchè stare insieme richiede impegno e buona volontà: trovarsi per le prove, per le riunioni o per preparare gli allestimenti anche nelle fredde sere d’inverno esige motivazione, rigore e passione.” Ma quella “passione” capace di coniugare il “fare del bene concretamente” è un fuoco che non solo non si è spento, ma è cresciuto negli anni. Ad oggi, il sodalizio benefico ha visto alternarsi sul palco e dietro le quinte oltre 180 persone, ed ha regalato sorrisi a vicini e lontani, mettendo in scena 16 diversi copioni in 20 anni o raccogliendo offerte, fondi con iniziative di varia natura.

Heidi

I primi anni, per ogni spettacolo il numero delle repliche era esiguo, ma è progressivamente aumentato, fino a giungere negli ultimi quattro anni, ad oltre 25 repliche per copione, come accaduto per gli ultimi due successi “Heidi, perché i monti a te sorridono?” e “Una squinternata in convento”, parodia di Sister Act, eventi che hanno portato i volontari-attori schignanesi anche in diversi teatri del milanese e della Valtellina, oltre che su tantissimi palcoscenici della province di Como, Lecco e Sondrio.

Oggi, il gruppo recital è una rodata opera di volontariato. Negli anni, gli spettacoli teatrali sono cresciuti in tecnica e qualità ed il gruppo si è arricchito di numerosi collaboratori, provenienti anche da altri paesi del Lario e della Valle Intelvi: i ragazzi sono cresciuti e le età degli attori-volontari ora spaziano dagli 8 ai 72 anni. Ma la formula è sempre quella originaria: “Le offerte raccolte durante gli spettacoli, – scopo primario dei recital, – vengono interamente destinate ad opere benefiche locali e in missioni più lontane; ciò che conta è che ogni volta ci premuriamo di verificare con attenzione la destinazione delle somme raccolte laddove era previsto che siano destinate”. E così si verifica di persona la concreta e corretta destinazione di quanto raccolto.

COSA FA IL GRUPPO RECITAL SCHIGNANO

I frutti sono ormai numerosi: oltre al gradimento del pubblico, sempre crescente, che in quasi due ore di spettacolo si fa davvero tante sane risate, l’opera di volontariato si è concretizzata in tante “gocce d’amore” (parafrasando Madre Teresa di Calcutta) per i bisognosi, vicini e lontani: dal 1998, il GRS collabora con una o due repliche al rifornimento di medicinali e di articoli sanitari per il lebbrosario camilliano in Burkina Faso di Fratel Vincenzo dei Lebbrosi e di un centro nutrizionale in India – presso cui si recano di persona dei nostri amici, gli “Amici di Zinviè” di Como –, “i fratelli maggiori del Gruppo Recital”, da cui è stata mutuata la formula vincente – (Gli “Amici di Zinviè sono attivi dal 1985 a Como con spettacoli e si recano in missioni in Africa ed India per portare le offerte raccolte – www.amicidizinvie.it).

Grazie a diverse repliche, il gruppo recital Schignano sostiene più Onlus della zona: dalla Rosa Blu dell’Anffas di Grandola, alla Cooperativa sociale Azalea di Tremezzo, dalla Casa Famiglia “La Tartaruga” di Dongo alla LILT Lega Italiana Lotta Tumori 5 Valli – Porlezza, dalla Associazione Incontro Tra Popoli di Uggiate Trevano, la UILDM di Como, l’associazione “Accoglienza Bambini di Chernobyl- Ryasno” di Malnate, la Caritas intelvese, il Coordinamento comasco delle realtà di accoglienza per minori, l’ACMA Onlus, SOS Bambini.

In alcuni casi è stato inserito persino in eventi di respiro nazionale (Telethon) o ha collaborato con le istituzioni, come ad esampio per l’acquisto dell’ecografo per i dializzati dell’Ospedale Manzoni di Lecco.

Beni di prima necessità consegnati in Sardegna

A questo, in tempi più recenti, si sono aggiunti interventi d’emergenza a favore di eventi catastrofici, quali alluvioni o terremoti, in collaborazione con altri gruppi di volontariato, comuni, alpini, numerose associazioni, parrocchie o con la protezione civile: sono stati portati personalmente i pacchi regalo di giocattoli per Natale ai bambini della Sardegna alluvionata (Natale 2013), è stato fornito intervento diretto in loco in aiuto alle zone alluvionate dell’Emilia (primavera 2014), già sostenute con un container di beni di prima necessità per l’infanzia in occasione del terremoto nel 2012. Due spettacoli del 2016 sono stati interamente destinati al sostegno per i terremotati del Centro Italia, in particolare alla ricostruzione del centro civico di Amatrice ad opera dell’ANA Como.

Nel 2017 il gruppo ha iniziato a sostenere l’associazione “Amici di Babusongo” e in particolare l’orfanotrofio di Machakos in Kenya dove si sono recati Cinzia Caprani – una componente del gruppo – insieme a Claudio Loli e Nadia Mainetti… “amici carissimi: “loro, in missione erano le nostre mani, lì; noi missionari laici, qui!”

GLI SPETTACOLI E NON SOLO

Le repliche degli spettacoli beneficomici (parodie comiche per grandi e piccini), sono autoprodotte e nascono nei “ritagli di tempo” da parte dei volontari che prestano la loro opera sia sul palco, sia con un solerte lavoro dietro le quinte: dalla stesura in proprio del copione, alla realizzazione di costumi e scenografie. Il Gruppo Recital Schignano oggi conta una trentina di volontari-attori più altrettanti collaboratori, ed è una bellissima “macchina da volontariato” ormai rodata.. “Forse – spiega Stefania Pedrazzani – abbiamo scoperto un segreto: “Riusciamo a fare del bene, divertendo e… divertendoci!” … Amici, sarte, allestitori, sostenitori, attori, tantissimi collaboratori: dietro a tutti questi anni di teatro-volontariato c’è un grande lavoro silenzioso da parte di tante persone, tante mani preziose e tanta buona volontà. Le porte sono aperte, per chi volesse collaborare!”

Il riconoscimento da parte del Presidente della Repubblica

In occasione del 150 Anniversario dell’Unità d’Italia è stato messo in scena uno show che ne ripercorreva gli elementi salienti: Garibaldi, Cavour, la spigolatrice di Sapri, … presentati con un musical, un po’ bizzarro, certamente didattico; il copione ed il DVD sono giunti fino a Roma e, a quanto pare sono stati davvero apprezzati: è infatti giunto un encomio da Parte del Presidente della Repubblica Italiana al Gruppo Recital per l’iniziativa.

CURRICULUM (SPETTACOLI) DEL GRUPPO RECITAL SCHIGNANO

Una squinternata in convento – Sister Act

Gli spettacoli sono tutteparodie comiche di opere famose sotto forma di recital, metà cantate e metà recitate, infarcite di espressioni dialettali e battute esilaranti.

Il copione è “fai-da-te”, con l’importante apporto del canovaccio – per alcuni testi – gentilmente concesso dagli Amici di Zinviè di Como.

In repertorio dal 1998 ad oggi:

  • “La strana storia dei Promessi Sposi” 1998 e 2004
  • “Un burattino di nome Pinocchio” – 2000
  • “Via col… Vento!” – 2001- replicata come “Bufaa via da la Breva” nel 2009
  • “Torna a casa Ulisse!”– 2002
  • “Otto Nani e Biancaneve” – 2003
  • “Roby Nuud” – 2005
  • “All’Inferno e… ritorno (una commedia poco divina)” – 2006
  • “Il segreto di Cenerentola” – 2007/08
  • “Bufaa via da la Breva” – 2009
  • “In bocca al lupo, Cappuccino Rosso!” 2010/11
  • “Giulietta in… AlfaRomeo!” 2012/13
  • “Heidi: perché a te i monti sorridono?” 2013/15
  • “Pinocchio” Estate 2015
  • Una squinternata in convento – Sister Act” 2016/17/18…!

…e per il 2019?? Sorpresa???

“Nell’ormai lontano 1998 non avremmo mai immaginato di fare così tanta strada!” – conclude Stefania.

IL FUTURO: SOGNO DI NATALE, LE LAMPADE PER NICOLE E…

Dopo il ventennale (il cui ricavato andrà alle situazioni d’emergenza del Bellunese recentemente colpito dall’alluvione), ci sono in programma alcuni progetti, ben mirati: il gruppo sta preparando cinque serate di musica, poesia, letture, immagini a tema natalizio, “Il Sogno di Natale” in collaborazione con musicisti, cantanti e volontari di lago e Valli. (8 dicembre a Tremezzo, 15 dicembre a San Fedele, 26 dicembre a Schignano, 29 dicembre a Dizzasco e 12 gennaio a Carlazzo –sempre alle 21). Il 13 gennaio il gruppo si recherà a Genova per consegnare le offerte raccolte agli sfollati del Ponte Morandi.

In contemporanea, tutto è pronto per la vendita di Stelle Natalizie dinanzi alle chiese e in alcuni mercati pro Nicole, la bimba canturina di due anni nata con una malformazione ad un arto, operata negli USA la scorsa estate, tanta fisioterapia ma… servono ancora tanti tanti fondi… https://www.facebook.com/ACMApernicole/ (se desiderate sostenere la causa potete contattare anche il Gruppo Recital Schignano o direttamente Stefania Pedrazzani).

“Noi Nicole l’abbiamo conosciuta, ci abbiamo giocato, l’abbiamo tenuta in braccio! Ora vogliamo far sì che possa volare. Passo dopo passo.” – racconta con entusiasmo proprio Stefania.

“E anche noi guardiamo con speranza e serenità al futuro. – conclude la responsabile di RGS. – “C’è sempre bisogno di aiuto, di crescere e di forze nuove da inserire nell’organico. Ingredienti: tanta buona volontà, impegno, un pizzico di generosità, parecchia… spensierata follia! E tanti sorrisi. Abbiamo percorso tanta strada, e…chissà quanta ne percorreremo ancora, regalando sorrisi e gocce d’amore!!!”

Come diceva Madre Teresa: “il nostro spettacolo è solo una piccola goccia nel mare dell’amore, ma se quella goccia non ci fosse, nel mare dell’amore, quella goccia mancherebbe”.

Tanti sogni, voglia di fare, entusiasmo, sorrisi da regalare, dunque; con un 2019 tutto da costruire, regalando sorrisi un  po’ qua e un po’ là.

Chiunque volesse contribuire a questo bellissimo progetto benefico può contattare Stefania Pedrazzani – Responsabile Gruppo Recital Schignano al numero +39 338 3656873 o alla mail spedrazzani@libero.it

Il Gruppo ha anche un sito internet ed è su Facebook: https://www.facebook.com/groups/GruppoRecitalSchignano/

Autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

“La Voce del Ceresio” è un progetto editoriale, un portale di informazione territoriale, culturale, ludico-ricreativa, che darà spazio a tutte le associazioni, gli enti comunali e non, le istituzioni, le imprese e le attività sul territorio del Ceresio, con particolare riferimento a Porlezza e i dintorni delle immediate vicinanze.

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità specifica. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.Leggi qui l'intero Disclaimer.